Undici le realtà con oltre 70 addetti per un’offerta che punta al risparmio energetico.

 Nell’intenzione di perseguire una politica di aggregazione delle imprese che garantisca una maggiore competitività sul mercato locale e globale, Casartigiani Umbria ha costituito il consorzio degli elettroimpiantisti di Perugia, dopo quelli degli operatori del verde e degli impiantisti idraulici. Il neo consorzio è composto da undici piccole imprese operanti nel settore, con oltre 70 addetti, e mira a garantire professionalità, flessibilità, ma soprattutto innovazione ed efficienza, anche sul versante della domotica e del risparmio energetico, per un mercato pubblico e privato. “Rispetto dei contratti e regolarità contributiva – hanno sottolineato dall’associazione di categoria – sono un ulteriore elemento che contraddistingue questo consorzio, nel rispetto della propria forza lavoro e dei propri addetti”. A rappresentare la nuova realtà, saranno il presidente Marco Scacciatelli e il vicepresidente Luca Tosti. “La nascita del consorzio – ha detto il neo presidente – rappresenta un processo culturale nuovo avvertito dalle imprese di fronte a uno scenario del mercato in continua evoluzione. Innovazione, efficientamento e divulgazione del risparmio energetico saranno gli elementi centrali su cui concentreremo il raggio d’azione della nostra offerta ‘global service’ sul mercato pubblico e privato”. “Attraverso il consorzio – ha concluso Scacciatelli -, il mercato avrà uno strumento in più per beneficiare dell’innovazione e della ricerca della grande impresa, coniugata con la flessibilità e la professionalità di quella piccola”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *