In Italia non si è mai collegato alla rete il “37,2% contro una media dell’Ue a 27 del 22,4%”, ha rilevato il presidente evidenziando come tuttavia siamo anche il paese “in Europa in cui gli internauti hanno la più alta frequenza di accesso (oltre il 91% accede regolarmente ogni giorno, mentre la media europea è del 79%”. Solo il 49% delle famiglie ha la banda larga – Inoltre “38 milioni di italiani dichiarano di accedere ad Internet da qualunque luogo e device anche se curiosamente l’accesso alla rete non favorisce per ora la gamma di utilizzo di attività on line”. Il presidente ha ricordato che “le famiglie che al 2012 avevano una connessione a banda larga su cavo erano il 49% ma il dato di quelle connesse con almeno un minorenne balza al 71%. Ancora le classi di età che più hanno usato internet nell’ultimo anno sono quelle comprese tra i 15 e i 19 anni, il 5% circa della popolazione. Sotto i 15 anni si trovano oggi 8 milioni di ragazzi i cosiddetti ‘nativi digitali’ che crescendo danno per scontato che ci sia la connessione ovunque per fare qualsiasi cosa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *