Torino sembrerebbe essere però la città più indebitata, con importo pro capite di ben 3.806 euro. A seguire nella classifica ci sarebbe poi Milano con 3.348 euro, Carrara con importo pro capite di 2.623 euro. Ma la situazione è diversa da quel che potrebbe sembrare; lo ribadisce anche il segretario della Cgia di Mestre che fa notare il fatto che l’indebitamento non è sempre e solamente collegato alla spesa generale del Comune, ma che –come nel caso di Milano e di Torino rispettivamente per l’Expo 2015 e le Olimpiadi invernali 2006 – può essere dovuta a fattori contingenti che comportano necessariamente un innalzamento del debito. Per di più, sarebbero molte anche le Amministrazioni che, oberate dai debiti hanno deciso di trasferire fuori bilancio alcune società, scaricando fuori bilancio talune situazioni debitorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *