Vendite di spumante italiano all’estero da record per Natale e fine anno 2015, in crescita del 19% con le esportazioniche raggiungono per la prima volta quota un miliardo di euro. Così secondo i dati forniti da Coldiretti in occasione delle festività natalizie e di San Silvestro.

In testa alla classifica delle bollicine made in Italy più gettonate nel mondo ci sono nell’ordine che segue il Prosecco, l’Asti e il Franciacorta che ormai tengono testa al prestigioso Champagne francese. Quest’anno, dicono orgogliosi da Coldiretti, all’estero si consumeranno più bottiglie di spumante italiano che di champagne.

L’unico problema è che con il crescente successo dello spumante crescono anche le imitazioni, a cominciare da quelle fatte in Europa come ad esempio il Kressecco e Meer-Secco prodotti in Germania. Spumante che del resto è copiato dalla Russia fino al Sudamerica. Coldiretti ricorda che l’intero settore del vino italiano si è piazzato nel 2015 come la principale voce dell’export agroalimentare nazionale, più della metà delle bottiglie prodotte in Italia vengono infatti consumate fuori dai nostri confini.