A sette anni dalla scomparsa di Michael Jackson, la fondazione che cura interessi e proprietà della popstar ha raggiunto un accordo a otto zeri con la Sony Corp, che per 750 milioni di dollari diventa proprietaria del catalogo Sony/ATV, il catalogo discografico del Re del pop.

La compagnia fu fondata da Michael Jackson in joint venture con la Sony per la gestione di un catalogo musicale davvero sconfinato e che conta circa 3 milioni di copyright, tra questo ci sarebbe l’intero repertorio dei Beatles, Lady Gaga, Stevie Wonder, Rolling Stones e anche gran parte della Motown).

Nei giorni scorsi si era parlato di un’acquisizione completa da parte dei Jackson, invece è accaduto l’esatto contrario. Sarà la Sony ad acquistare il 50% di proprietà degli eredi del cantante in un accordo che dovrebbe essere formalizzato il prossimo 31 marzo. Agli eredi di Jackson resterà invece il 10% della Emi Music Publishing che invece detiene i diritti sul catalogo dello stesso artista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *