Nuovo record per le sofferenze bancarie: a maggio sono cresciute fino a quota 193,734 miliardi, dai 191,577 di aprile. Il rapporto tra sofferenze lorde e prestiti è salito così al 10,1% (era all’8,9% a maggio dell’anno scorso) e non toccava questa soglia dalla fine del 1996. A snocciolare le cifre è il rapporto mensile dell’Abi, che sottolinea come, sempre a maggio, il rapporto tra sofferenze lorde e finanziamenti ha raggiunto il 17% per i piccoli operatori economici (era al 15,1% un anno prima), il 17,2% per le imprese (14,5% a maggio dell’anno scorso) Il Sole 24 Ore – leggi su http://24o.it/izEoHm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *