Marchionne vende azioni FCA:è la scelta fatta dall’ad per pagare le tasse sugli incentivi e il premio milionario riconosciutogli dallo stesso Gruppo per aver portato a termine la fusione tra Fiat e Chrysler. Una partita di giro, per certi aspetti, visto che lo stesso bonus (in tutto quasi 60 milioni di euro) prevede 1,62 milioni di stock grant. L’anno scorso, Marchionne ha guadagnato 6,6 milioni di euro, di cui 2,5 di stipendio e 4 di incentivi, ma per aver concluso con successo la fusione tra Fiat e Chrysler, un’operazione “di enorme valore per compagnia, azionisti e dipendenti”, l’ad ha maturato anche un premio da 60 milioni:24,7 incontanti,23 instock grant (pari a 1,62 milioni di azioni, riconosciute previa approvazione dei soci) più una buonuscita di altri 12 milioni di euro nel momento in cui il Ceo lascerà l’azienda. A operazione conclusa, Marchionne detiene ancora 13 milioni di azioni ordinarie di FCA, per un valore di oltre 183 milioni di euro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *