Seat Pagine Gialle rischia di chiudere. A dirlo la società revisore dei conti, la PricewaterhouseCoopers (Pwc),che evidenziato incertezze significative nel bilancio. Seat Pg ha oggi un valore di mercato di di 26 milioni di euro, ma è a corti di liquidità, ed ha da poco avviato un corposo processo di ristrutturazione che ha già causato perdite per i suoi creditori. L’analisi dei  conti nel 2013 ha mostrato “alcuni fattori che contribuiscono a determinare forti incertezze sulle capacità della società ad operare per il prossimo futuro”. Pwc ha però precisato che il piano di ristrutturazione potrebbe aiutare a ridurre l’incertezza sul futuro di Seat Pg. Seat Pagine Gialle ha chiuso il 2013 con ricavi netti consolidati in calo del 23,6% a 503,3 milioni e una perdita netta consolidata di 347,6 milioni a fronte di un rosso precedente di 1,75 miliardi. Quanto all’esercizio in corso, nei primi 3 mesi gli ordini della clientela sono stati in linea con quelli dell’analogo periodo del 2013 e leggermente superiori alle previsioni del piano.  Più che dimezzato il margine operativo lordo, sceso da 1291,5 a 132,2 milioni. Seat Pg prevede di chiudere il 2014 con ricavi di 400,1 milioni, margine operativo lordo di 30,1 milioni. L’obiettivo fissato per il 2018 invece è di ricavi per 549,6 milioni, margine operativo di 59,5 milioni, ritrovando l’utile a 14,3 milioni di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *