Quali sono stati i fatturati pubblicitari online nel mese di aprile? Ce lo dice Fcp – Assointernet, che fa anche i confronti con lo stesso periodo dell’anno precedente. Bisogna subito dire che le cifre sono piuttosto incoraggianti, si registra infatti un aumento del 6,9%, ma ci sono enormi differenze che fanno anche capire come il mondo sia ormai definitivamente cambiato. Desktop sempre meno importante, smartphone che ormai fa la parte del leone. Per Desktop e Tablet, infatti, si registra una diminuzione dell’1,2 per cento, per Smart Tv e Console siamo addirittura a -59,1 per cento. Aumento del 40,1 per cento, invece, per la pubblicità su smartphone.

Giorgio Galantis, presidente di Fcp – Assointernet, commenta: “Il risultato fortemente positivo degli investimenti su smartphone e la sostanziale tenuta della componente desktop/tablet hanno determinato, nel mese di aprile, una crescita complessiva dei volumi di fatturato pubblicitario monitorati dal nostro Osservatorio, rispetto al 2017. Si tratta del terzo mese consecutivo nell’anno in territorio positivo. Tale risultato consente di registrare un dato progressivo nei primi quattro mesi del 3,8 per cento, a circa 144 milioni di euro, in un contesto complessivo che resta di difficile lettura”.

Desktop e tablet, tra l’altro, hanno ridotto le perdite rispetto ai mesi precedenti, il che induce comunque all’ottimismo (a gennaio 2018 eravamo a -8,2 per cento). Per lo smartphone, dopo due mesi in cui la crescita era stata inferiore rispetto a gennaio (+25,3 per cento, poi +22,6 e +22 pere cento), si è verificata ad aprile una crescita praticamente doppia. Complessivamente, se a gennaio il dato era stato negativo (-2,3 per cento), poi da febbraio c’è stato il rialzo tanto atteso (+7,6 per cento, +2,2 per cento, +6,9 per cento). Sono tutti indicatori, questi, che portano a pensare che la raccolta pubblicitaria online abbia ripreso a correre dopo una fase in cui il pessimismo stava prendendo piede anche in un settore abitualmente considerato meno a rischio perché più nuovo.