L’Osservatorio stampa Fcp ha reso noti gli investimenti pubblicitari sulla stampa a ottobre. Ossia su quotidiani e periodici. Il fatturato totale registra un calo del 6,8% raffrontato con lo stesso periodo dell’anno scorso. I quotidiani, complessivamente, fanno segnare un -5,6% per il fatturato e un +1,7% per lo spazio. I periodici segnano un calo ancora più marcato nel fatturato, -8,8%, ma in questo caso anche nello spazio, -3,1%. I settimanali sono costretti a segnare il passo come fatturato, -7,2%, e nello spazio, -0,3%. I mensili, infine, perdono l’8,1% in fatturato e il 4,2% in spazio. Le altre periodicità registrano addirittura -43% come fatturato e -27,6% come spazio.

Non sono dunque buoni i risultati per la stampa in generale a livello pubblicitario. Esaminando le diverse tipologie, scopriamo che quella commerciale ha perso il 3,7% in fatturato, mentre ha guadagnato il 6,5% in spazio; la pubblicità commerciale locale ha avuto un -3,3% di fatturato e un +1,6% di spazio; la tipologia legale ha segnato -19,4% in quanto a fatturato e -11,8% per lo spazio; la tipologia finanziaria, infine, -4,2% di fatturato e +7,2% di spazio.

Le cifre, partendo dai quotidiani. Commerciale nazionale: da 199.879 milioni di fatturato del 2017 a 192.442 nel 2018; Classified: da 44.779 a 42.591; Legale: da 56.440 a 45.516; Finanziaria: da 16.516 a 15.820; Commerciale locale: da 151.991 a 147.040. I periodici. Settimanali. Tabellare: da 140.383 a 130.316. Speciale: da 11.225 a 10.399.

Passiamo ai mensili. Tabellare: da 105.523 a 97.331. Speciale: da 17.165 a 15.441. Altre periodicità. Tabellare: da 9.322 a 5.395. Speciale: da 749 a 340. Periodici. Tabellare: da 255.228 a 233.042. Speciale: da 29.139 a 26.180.