Nonostante gli attentati sono piu’ di 7 milioni gli italiani che non si fanno condizionare ed hanno scelto di trascorrere almeno un giorno di vacanza in Italia e all’estero nella Pasqua 2016, in calo del 20 % rispetto all’anno precedente. E’ quanto stima la Coldiretti nel sottolineare che a cambiare sono anche le mete di quelli che decidono di partire con quasi l’85 per cento dei vacanzieri che rimane in Italia.

Se tra chi varca i confini – precisa la Coldiretti – si registra un taglio netto delle destinazioni tradizionali del nord Africa, tra quanti rimangono in Italia a soffrire sono le grandi città mentre si avvantaggiano i centri minori, gli agriturismi e, grazie alle nevicate tardive, anche la montagna. Nel periodo del Giubileo poco piu’ di 2 milioni di italiani hanno rinunciato al viaggio per l’appuntamento religioso a Roma per paura degli attentati terroristici, secondo l’indagine Coldiretti/Ixe