Oltre la metà degli italiani non comprerà un’auto nel prossimo triennio. E’ quanto emerge dal rapporto Aci-Censis, che sottolinea che “i morsi di una crisi perdurante lacerano i redditi e alimentano un clima di profondo pessimismo dal quale sarà difficile uscire”. Nei primi 11 mesi del 2012 le vendite sono crollate: -20% auto, -19% motocicli e addirittura -32% ciclomotori. Male anche le auto usate (-10%). Dimezzata la propensione all’acquisto: nel 2011 il 7,6% degli intervistati si dichiarava intenzionato ad acquistare un’auto nuova nell’anno successivo; quest’anno non solo quella percentuale si dimezza (3,7%), ma il 52,6% degli intervistati dichiara di non avere alcuna intenzione di acquistare un’auto nei prossimi tre anni (nel 2011 era il 43,8%). Il 44,7% ritiene inoltre che il mercato ripartirà solo quando si sarà esaurita la forza avvolgente della crisi e il 53% dichiara che, davanti a un’entrata imprevista di 30.000 euro, convertirebbe ‘il miracolo’ in risparmio anziché consumare. Secondo il rapporto “persino l’introduzione del redditest rischia di produrre effetti perturbativi sul mercato dei prodotti di gamma alta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *