Le ispezioni della Vigilanza della Banca d’Italia alla Popolare di Spoleto hanno portato a “negative risultanze”. Non aggiunge altro la nota della banca umbra che annuncia l’amministrazione straordinaria dell’istituto quotato in Borsa e partecipato, tra gli altri, dal Monte dei Paschi di Siena. Il nodo della vicenda, che non sembra destinata a chiudersi solo con la decisione sulla banca, e’ tuttavia nell’azionista di controlla della banca: la Cooperativa Spoleto Credito e Servizi (Scs) guidata da Giovannino Antonini, gia’ presidente della banca, dimessosi nel 2011 dietro la lunga e fortepressione  della Banca d’Italia che chiese una discontinuita’ ai vertici. La vicenda porto’ anche all’avvicendamento del direttore generale, ex Bankitalia, Alfredo Pallini