Sempre più le compagnie americane tolgono qualcosa agli investimenti pubblicitari in tv, e lo trasferiscono cifre più alte sul nuovo mondo del digitale, per cercare di intercettare l’audience sui nuovi media. La spesa sull’advertising digitale dovrebbe superare i 58 miliardi di dollari quest’anno, di cui quasi 7,5 miliardi soltanto su video. Una ricerca di AOL pubblicata il 21 ottobre – basata su interviste a più di 300 pubblicitari, agenzie e media – indica che gli investimenti degli inserzionisti sugli spot televisivi vanno verso la stagnazione, mentre quelli sui video online sono aumentati del 42% rispetto al 2014.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *