Nel 2013 Mondadori registra una perdita netta consolidata di 185 milioni, dopo i 166 milioni di ‘rosso’ segnati un anno prima, ancora per forti svalutazioni. I ricavi scendono del 9,9% a 1.275 milioni rispetto ai precedenti 1.416, il debito sale a 363 milioni contro i 267 di fine 2012 mentre sono superiori alle stime le ”performance” nei primi mesi del 2014. Nuove linee guida del piano al 2016: a fine periodo previsto un margine operativo lordo consolidato superiore ai 100 milioni.