L’Europa ha importato, nel 2015, 197.545 tonnellate, in crescita dalle 176.090 tonnellate del 2014 e dalle 165.512 tonnellate del 2013 e il dato è visto in crescita anche per i prossimi anni visto anche che, dato che la produzione interna europea non basta a soddisfare la domanda, Ogni anno 600mila apicoltori europei, con i loro 16 milioni di alveari, producono circa 200mila tonnellate di miele. Numeri giganteschi, che però non coprono la domanda interna dell’Unione, tanto è vero che l’Europa è dipendente dalle importazioni di miele, che proviene soprattutto dalla Cina dove si producono qualcosa come 474mila tonnellate di miele l’anno (dato 2014). Gli apicoltori si dividono poi in “amatoriali e professionisti”:in Italia, ad esempio, su 50mila apicoltori, solo 2mila possono essere considerati “professionisti”. In Germania, le cose sono molto diverse: ci sono ben 116mila apicoltori ma appena 81 sono dei “professionisti”. In Grecia, ci sono più di 7mila “professionisti” su circa 24mila apicoltori ufficiali.