Le caramelle della Perugina (tra cui le amate rossana) tornano italiane. E’ stato infatti sottoscritto il contratto preliminare per la cessione da parte del gruppo Nestlé a Fida del ramo d’azienda relativo alle caramelle a marchio rossana, Fondenti, glacia, Fruttallegre, Lemoncella e Spicchi. Nestlé ha scelto infatti la proposta presentata da Fida, azienda astigiana attiva dal 1973, che opera esclusivamente nel settore delle caramelle (Bonelle, Sanagola, Charms, gocce, Tenerezze, gnammy e le Irresistibili).rossana e le altre storiche caramelle Perugina verranno ora prodotte all’interno dello stabilimento di Castagnole delle Lanze, in provincia di Asti. L’acquisizione rafforzerà ulteriormente la posizione di Fida, che attualmente detiene una quota pari al 3,5% circa nel totale mercato delle caramelle familiari, con un fatturato 2015 pari a circa 15 milioni di euro.Il closing dell’operazione è atteso entro il mese di giugno. Nestlé è stata assistita da Vitale&Co come advisor finanziario e dallo Studio Legale Fava e Associati, mentre Fida è stata assistita come advisor finanziario da Fineurop Soditic, dallo Studio Legale gOP gianni, Origoni, grippo e Cappelli e dallo studio fiscale DLA Piper. le caramelle Rossana tornano italiane L

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *