La perdita di un importante appalto da parte della ditta in cui lavorava, il licenziamento che incombe e la decisione di farla finita. Sembrerebbe questa la motivazione alla base del suicidio del direttore responsabile di un’azienda, a Frosinone. L’uomo si è impiccato all’interno del suo Da una prima ricostruzione, il suicidio sembrerebbe legato al fatto che la ditta aveva perso un importante appalto e la vittima temeva per il futuro dell’attività, per il suo posto ma anche per quello del figlio, che lavorava con lui.  Avrebbe lasciato delle lettere per spiegare il tragico gesto