Italiani sempre più restii a chiedere un prestito. Gli effetti della crisi si fanno ancora sentire fortemente sulle famiglie italiane e a settembre la domanda di prestiti ha fatto registrare un calo pari al 10,9% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, la flessione più consistente dall´inizio del 2012. La fotografia scattata dall’ultimo Barometro Crif sulla domanda di prestiti delle famiglie in Italia evidenzia come dall’inizio della crisi il tonfo della domanda di prestiti sia ancora più corposo. La domanda aggregata relativa ai primi 9 mesi dell´anno fa segnare un -3,3% rispetto al corrispondente periodo 2012, con un -24,2% rispetto ai primi tre trimestri del 2007, prima dello scoppio della crisi. Per trovare un segno positivo nelle rilevazioni mensili del Barometro CRIF bisogna ritornare ai primi due mesi del 2013, quando però il confronto era sul primo bimestre 2012 che aveva fatto registrare un vero e proprio crollo (rispettivamente con un -15% e un -17% rispetto all´anno precedente).