La Banca Popolare di Spoleto in amministrazione straordiaria. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef) ha disposto, su proposta della Banca d’Italia, lo scioglimento degli organi con funzioni di amministrazione e controllo della Banca Popolare di Spoleto. La proposta e’ stata formulata a seguito delle negative risultanze degli accertamenti ispettivi condotti da questo Istituto. Con provvedimento della Banca d’Italia dell’8.2.2013 sono stati nominati gli Organi straordinari nelle persone dei sigg. dott. Giovanni Boccolini, prof. avv. Gianluca Brancadoro, dott. Nicola Stabile, quali Commissari straordinari, e prof. Silvano Corbella, prof. avv. Giovanni Domenichini, prof.ssa avv. Giuliana Scognamiglio, quali Componenti del Comitato di Sorveglianza. Gli Organi straordinari, insediati in data 12.2.2013, operano sotto la supervisione della Banca d’Italia e adotteranno tutte le misure necessarie a garantire la regolarizzazione dell’attivita’ aziendale nonche’ la piena tutela dei diritti dei depositanti e dei creditori sociali. La clientela potra’ quindi continuare a rivolgersi agli sportelli della banca, che prosegue regolarmente la propria attivita’. Lo comunica una nota della banca.