La crisi economica continua a colpire duramente le famiglie, con i redditi in calo e il potere d’acquisto in contrazione. Nel secondo trimestre del 2014, afferma l’Istat, il reddito disponibile delle famiglie è diminuito dell’1,4% rispetto a tre mesi prima e dell’1,1% nel confronto con lo stesso periodo del 2013.
Considerato l’andamento dei prezzi, aggiunge l’istituto di statistica, il potere d’acquisto è diminuito dell’1,4% rispetto al trimestre precedente e dell’1,5% su base annua. La spesa per consumi, però, è aumentata dello 0,2% nel confronto col primo trimestre e dello 0,8% rispetto ad aprile-giugno del 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *