Gli effetti del maltempo si fanno sentire sul carrello della spesa con un aumento record dei prezzi delle verdure dell’8,5 per cento a novembre rispetto al mese precedente. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi all’inflazione a novembre che evidenzia anche un rialzo su base mensile del 2,4 per cento per la frutta, anch’esso condizionato da fattori stagionali. Si tratta di un rialzo congiunturale che è il risultato della pesante ondata di maltempo che – sottolinea la Coldiretti – ha distrutto le coltivazioni nelle campagne con un conto per le imprese agricole da 2,5 miliardi tra calo produttivo, maggiori costi per la difesa della colture e stravolgimento nei consumi. In calo risultano invece i prezzi dei prodotti ittici freschi, con flessioni piu’ marcate per il pesce fresco di mare di pescata (-1,2 per cento rispetto ad ottobre) che tradizionalmente – continua la Coldiretti – imbandisce le tavole della vigilia di Natale. In generale – conclude la Coldiretti – i prodotti alimentari nel complesso fanno registrare un aumento dei prezzi dello 0,5 per cento rispetto allo scorso anno e dello 0,6 per cento rispetto ad ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *