Per le famiglie italiane comprare casa rimane un miraggio. Nel primo trimestre 2013 le compravendite immobiliari sono a picco del 13,8% rispetto a fine 2012. Colpa anche del costo dei mutui che si confermano i più cari d’Europa con un tasso medio d’interesse, a maggio 2013, pari al 3,53%, superiore di 66 punti base rispetto al tasso del 2,87% dell’Area Euro. A rilevarlo è un rapporto di Confartigianato. Come sottolinea Confartigianato, la situazione resta critica nonostante nell’ultimo anno i costi dei mutui abbiano registrato una diminuzione di 27 punti base.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *