Nuovo balzo per il mercato automobilistico. A febbraio la Motorizzazione ha immatricolato 134.697 autovetture, con una crescita del 13,21% rispetto allo stesso mese 2014, quando ne furono immatricolate 118.976. Il dato segue il +11,31% messo a segno dal mercato italiano a gennaio 2015. Crescita, anche se minore, per il settore dell’usato, con 377.619 trasferimenti di proprieta’ pari a +6,90% rispetto a febbraio 2014. Nei primi due mesi dell’anno il totale delle immatricolazioni e’ di 266.555 autovetture, con una crescita del 12,26% rispetto al periodo gennaio-febbraio 2014, quando ne furono immatricolate 237.441.

Febbraio si rileva un mese positivo anche per Fiat Chrysler Automobiles, che ha registrato in Italia una performance migliore di quella del mercato. Lo scorso mese infatti, le immatricolazioni sono state 37.800, con un aumento del 13,5 per cento, il migliore incremento da marzo 2010. In crescita quindi anche la quota, al 28,1 per cento. Nel progressivo annuo le registrazioni di Fiat Chrysler Automobiles sono state 75 mila, per una quota del 28,2 per cento. Rispetto al primo bimestre del 2014, le immatricolazioni sono aumentate del 12,5 per cento, con un risultato, anche in questo caso, migliore del mercato.

A spingere verso l’alto i risultati di Fca sia i modelli che da tempo dominano le vendite in Italia (500, 500L, Panda), sia le novita’ lanciate da poco, come la 500X e la Renegade che a poche settimane dai rispettivi lanci sono ormai stabilmente le piu’ vendute del loro segmento. In particolare, il marchio Fiat a febbraio ha immatricolato oltre 27 mila vetture, per una quota del 20,2 per cento. Piu’ di 54 mila le registrazioni nei primi due mesi dell’anno (il 7,5 per cento in piu’ nel confronto con lo stesso periodo del 2014) grazie alle quali il brand ha -ottenuto una quota del 20,4 per cento