Il turismo registra i contraccolpi della crisi, tanto che questa estate saranno -25.000 rispetto a un anno fa i lavoratori in bar, ristoranti e altre imprese turistiche. E’ quanto stima Fipe-Confcommercio. Il calo per l’80% riguarda l’occupazione stagionale. I circa 21 mila lavoratori stagionali di cui le imprese ritengono di poter fare a meno in considerazione del forte calo della domanda – sottolinea Fipe – riguardano per il 48% bar, ristoranti e per il 52% le altre imprese del turismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *