Il potere d’acquisto delle pensioni  è  in caduta libera, perché  in 15 anni è diminuito del 33%. Problema molto ben evidenziato  da un’inchiesta dello Spi-Cgil: c’è stato un “crollo vertiginoso” del reddito da pensione rispetto all’andamento dell’economia reale. La povertà segue una logica ben precisa e solita, la povertà dei pensionati, che non hanno più potere di intervento sull’economia nazionale, cresce. Un argomento che oltre alla solidarietà trova un vero riscontro nelle indicazioni elettorali o è un semplice argomento demagogico per migliaia di candidati ?