Oltre 242 miliardi di euro pari al 17,2% del totale: a tanto ammonta il valore aggiunto prodotto dagli oltre 3,8 milioni dei giovani occupati in Italia. Un dato pari all’apporto dell’intero manifatturiero nazionale. Una parte significativa del valore aggiunto dei giovani proviene dalle 675mila imprese di under 35, aumentate lo scorso anno di oltre il 10%, pari a 70mila unita’ in piu’. Emerge da un focus di Unioncamere e presentato alla 137/ma assemblea dei Presidenti delle Camere di commercio.