Cresce, anche nel mese di maggio, il fatturato pubblicitario di Go Tv. Secondo i dati forniti dall’Osservatorio Fcp-Assogotv (Fcp, Federazione Concessionarie Pubblicità), ha raggiunto un totale di 1.695.000,00, vale a dire il 2,2% in più rispetto al corrispettivo del 2017. Per il periodo gennaio – maggio 2018, il fatturato è stato di 7.413.000,00, un deciso segno positivo, +22,7%, rispetto al corrispettivo 2017.

Il presidente di Fcp-Assogotv, Angelo Sajeva, così commenta i risultati: “La Go Tv cresce anche a maggio in un mercato che sconta l’incertezza socio-politica del periodo e i mondiali di giugno. Dopo l’accelerazione del mese di aprile con diverse campagne in anticipo di stagionalità, la Go Tv a maggio consolida come previsto il suo trend a ritmi più contenuti confermando un progressivo a doppia cifra sopra il 22%”.

Poi aggiunge: “Assistiamo ad un continuo arricchimento dei brand presenti, in particolare del settore alimentare (snack, caramelle, latticini, yogurt e frutta) con gli integratori dietetici in evidenza: la Go tv viene qui utilizzata strategicamente per campagne nazionali con l’obiettivo di accelerare l’awareness e la call to action allargando il pubblico contattato al numeroso target delle persone in mobilità negli ambienti fuori casa”. Ma che cos’è la Go Tv in poche righe? E’ lo schermo che troviamo in luoghi di passaggio fondamentali, come le stazioni ferroviarie, le metropolitane, gli aeroporti,  l’autostrada, gli autobus. Tutto ciò che può essere fruito da chi è fuori casa ed è in movimento.