Un viaggio attraverso le imprese, le realtà medio-grandi e quelle a conduzione familiare per scoprire cosa gli italiani fanno tutti i giorni per innovare nella produzione o diversificare nell’offerta di servizi, cercando di risollevare l’economia del Paese. E’ quello compiuto dalla redazione di Energie Sensibili (www.energiesensibili.it) questa settimana per un servizio speciale che racconta online le diverse esperienze e particolarità di differenti tipi di attività imprenditoriali.

Si parte con il Brunori Caffè a Roma, locale cult dove è stato girato nel 2011 il film “Scialla!” (Stai Sereno). Il bar ha percorso cinquant’anni di storia adattandosi al passare del tempo: da bar di quartiere (l’Aventino) negli anni Sessanta a location poliedrica. “La svolta c’è stata quando ho chiuso il mio negozio di dischi e portato qui i vinili: così è nata l’idea di un bar musicale – racconta Stefano Brunori, figlio del fondatore e oggi co-proprietario con il fratello – Un buon imprenditore? Deve saper leggere i tempi e anticipare i cambiamenti”.
E’ a Como invece l’hotel più ecologico d’Italia: a illustrarne i valori è Andrea Camesasca, il direttore della struttura, l’hotel ristorante Il Corazziere di Merone, che dice: “Abbiamo costruito la nostra struttura con impianti e apparecchi di classe A per quanto riguarda il consumo energetico, utilizziamo l’acqua del fiume Lambro per alimentare la pompa di calore e parte dell’elettricità, due impianti fotovoltaici, un sistema di recupero per l’acqua piovana; la maggior parte dell’illuminazione funziona a LED, e abbiamo anche recuperato un antico mulino per trasformarlo in un museo aperto a tutta la comunità e trasformarlo in laboratorio di idee, oltre che centro di produzione di energia idroelettrica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *