Solo qualche giorno fa si era impuntata contro l’ente americano per la sicurezza stradale, rispedendo al mittente la richiesta di richiamare 2,7 milioni di veicoli ritenuto “sicuri e non difettosi”. Successivamente, in una mossa separata , Chrysler ha annunciato 630.000 richiami di SUV su scala mondiale. La controllata americana di Fiat richiamerà oltre 409.000 Jeep Patriot e Compass del 2010-2012 per risolvere problemi agli air bag e alle cinture di sicurezza legati a un errore di software, che verrà riparato gratuitamente presso i concessionari a partire da luglio. Sul totale dei veicoli, 254.400 si trovano negli Stati Uniti, 45.000 in Canada e 109.400 al di fuori del Nord America. A ciò si aggiungono 221.000 Jeep Wrangler del 2012-2013 per rischi di perdite di liquidi nell’impianto di trasmissione. Di questi, 181.000 sono negli Stati Uniti, 18.400 in Canada, 3.300 in Messico e 18.400 fuori dai confini del Nord America. Anche in questo caso la riparazione è offerta gratuitamente.