Tra il primo trimestre 2009 e il terzo trimestre 2013 hanno chiuso quasi 16.000 imprese (-14,7%) del settore dell’autotrasporto merci su strada con una perdita di 70mila addetti.
Le responsabilità, spiega la Cgia di Mestre, vanno addebitato ad un costo chilometrico che è il più alto in Europa ed al rincaro dei carburanti. In Italia nell’autotrasporto sono attualmente attive poco meno di 93.000 aziende, il 68,5% delle quali artigiane.
Molti autotrasportatori sono ormai allo stremo e la concorrenza dell’Est Europa crea ulteriori disagi sia alle aziende più rappresentative che ai singoli ” padroncini “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *