Le tasse sulla casa a carico dei proprietari italiani sono aumentate del 177% in 3 anni. Lo denuncia il Codacons, che chiama in causa il combinato Imu e Tasi, tornato al centro dell’attenzione dopo l’annuncio di ieri di Matteo Renzi, che ha promesso l’eliminazione delle due tasse a partire dal 2016. Dal 2011 al 2014, afferma l’associazione dei consumatori, gli italiani hanno dovuto sborsare 16 miliardi di euro in piu’ a titolo di tasse sulle abitazioni di proprieta. Dai 9 miliardi di euro pagati nel 2011, infatti, le famiglie sono arrivate a versarne in totale 25 miliardi nel 2014, con un incremento del 177%. “Sul banco degli imputati vi sono l’Imu e la Tasi, che hanno portato non solo ad una forte crescita della tassazione sulla casa, ma anche ad un maggior esborso a carico di chi possiede abitazioni di basso valore” spiega il presidente Carlo Rienzi.
.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *