Rosse o verdi, piccole o grandi, cotte nel sugo di pomodoro o in bianco, le lenticchie restano assolutamente a buon mercato -osserva la Cia- e le famiglie ne hanno consumato il quantitativo “super” di oltre 5 milioni di chili, con un aumento del 10 per cento sullo stesso periodo dell’anno scorso. In particolare -spiega la Cia- durante il cenone di San Silvestro ben nove italiani su dieci hanno  assaggiato le lenticchie, per gola e tradizione, quella tradizione che attribuisce al legume il ruolo di “portafortuna” per l’anno nuovo. Il consumo pro capite è stato pari a 20-30 grammi, e solo il 9 per cento non le ha mangiate per intolleranze e/o per gusto personale. Quanto a zamponi e cotechini, quest’anno costano anche di meno, merito delle tante offerte e promozioni della Gdo, e gli italiani ne hanno gustati in tavola  complessivamente quasi 2,5 milioni di chili, con un incremento del 5 per cento e una preferenza più marcata per il cotechino,  scelto in due casi su quattro.     

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *