Snam chiude  il primo semestre dell’anno con un utile netto di 462 milioni di euro, in riduzione del 9,1% rispetto al primo semestre 2012. Un calo dovuto essenzialmente ai maggiori oneri finanziari netti (-95 milioni nel semestre, -55 milioni di euro nel trimestre) connessi anche al rifinanziamento del debito, avvenuto nel secondo semestre 2012 per effetto della separazione da Eni.I ricavi totali sono, invece, saliti a 1,775 miliardi (+3,4%), il margine operativo lordo a 1,396 miliardi (+2,8%) e l’utile operativo a 1,02 miliardi (+0,7%). Il gas immesso nella Rete Nazionale Gasdotti nel primo semestre 2013 è infatti sceso a 34,49 miliardi di metri cubi, una riduzione del 15,6% legata alla minore domanda di gas naturale in Italia (-6,8%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *