Fiat Chrysler Automobiles a marzo ha immatricolato oltre 39 mila vetture, il 2,8 per cento in piu’ in confronto allo stesso mese del 2013. La quota e’ stata del 28,1 per cento, 0,6 punti percentuali in meno rispetto a un anno fa. Nel progressivo annuo le registrazioni di Fiat Chrysler Automobiles sono state quasi 106 mila, il 2,5 per cento in piu’ nel confronto con lo stesso periodo dell’anno scorso. La quota e’ stata del 28,1 per cento: era al 29 un anno fa. Con quasi 30 mila immatricolazioni il marchio Fiat a marzo ha aumentato i volumi di vendita del 3,8% rispetto a un anno fa e circa del 15% nel confronto con febbraio. Nel mese ha ottenuto una quota del 21,2% (era 21,45 un anno fa). Nel primo trimestre dell’anno sono state oltre 80 mila le registrazioni di auto nuove, grazie alle quali il brand ha ottenuto una quota del 21,3%, in calo di 0,6 punti percentuali in confronto allo stesso periodo dell’anno scorso. Sono state Fiat le quattro auto piu’ vendute in Italia a marzo: Panda, 500L, 500 e Punto.
  Panda e 500 insieme hanno superato il 58% di quota nel segmento A. Punto e’ ancora una volta la vettura piu’ venduta del segmento B con una quota del 13,2%. Decisamente positivo anche il risultato della 500L, seconda auto piu’ venduta nel mese (prima tra le “medie”) che nel suo segmento ha ottenuto una quota superiore al 60%. Bene anche il Freemont, al vertice del suo segmento con una quota del 21,2%. Lancia in marzo ha immatricolato poco meno di 5.500 vetture e ha ottenuto una quota del 3,9%, in calo di 0,5 punti percentuali rispetto a marzo 2013,ma in lieve crescita in confronto al 3,7% di febbraio 2014. Rispetto a marzo 2013 le immatricolazioni sono scese del 6,6% ma sono aumentate circa del 20% nel confronto con febbraio 2014. Nel primo trimestre dell’anno le registrazioni sono state oltre 15.500, in crescita del 2,15%, per una quota del 4,1%, in calo rispetto a un anno fa di 0,2 punti percentuali. Ypsilon si e’ confermata tra le top ten (quinta assoluta) e al secondo posto tra le vetture piu’ vendute del segmento B, con il 12,9% di quota. Alfa Romeo con oltre 3.200 immatricolazioni nel mese ha aumentato le vendite dell’1,4% in confronto con marzo 2013 e ha ottenuto una quota del 2,3 per cento: era al 2,4% un anno fa. Nel progressivo annuo le registrazioni sono state oltre 8 mila (-5,3%) e la quota e’ stata del 2,1%, in calo di 0,25 punti percentuali. Va segnalato l’incremento di quota rispetto a febbraio 2014 (+0,1%) grazie alla gamma GPL: la crescita e’ piu’ visibile su Giulietta proprio perche’ su questo prodotto si concentra maggiormente l’attenzione del cliente per la motorizzazione a GPL. MiTo mantiene la buona performance che sta raggiungendo gia’ da alcuni mesi e ottime performance in particolare nell’alimentazione gasolio. Le Jeep immatricolate in Italia a marzo sono state 855, ben il 57,2% in piu’ rispetto a un anno fa. La quota e’ stata dello 0,6%, in crescita di 0,2 punti percentuali. In tutto il 2014 le registrazioni Jeep sono state 2 mila, in aumento quasi del 17% nel confronto con il 2013. La quota e’ stata dello 0,5%, sostanzialmente la stessa di un anno fa. Jeep migliora sensibilmente volumi e quota grazie alle performance di tutti i modelli, in particolare di Grand Cherokee che, con una quota di mercato del 20,7%, si conferma la seconda vettura piu’ venduta nel suo segmento. E l’arrivo di Cherokee – in vendita dal mese scorso – contribuira’ a migliorare ulteriormente i risultati del marchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *