RICAVI consolidati al 30 giugno 2014 sono stati pari a 416,5 milioni di euro, in crescita del 4,4% a cambi costanti e dell’1,9% a cambi correnti. Nel trimestre l’Europa ha dato conferma di forti segnali di ripresa (+5,9% a cambi costanti), mentre il resto dell’area EMEA – anche grazie al consolidamento di Israele – registra un +242,1% a cambi costanti. Continua a crescere a ritmi sostenuti l’area ASIA-PACIFIC (+10,2% in AUD). In AMERICA si registra una lieve contrazione del fatturato (-1,3% in USD).
L’EBITDA di Gruppo si e’ attestato nel semestre a 57,5 milioni di euro, registrando un incremento del 4,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Al netto dei cambi e degli oneri non ricorrenti che avevano interessato il periodo di confronto, la crescita e’ stata pari al 7,9%. Hanno positivamente contribuito sia l’area EMEA (+8,5% al netto di cambi e oneri non ricorrenti) sia l’area ASIA-PACIFIC, il cui EBITDA margin e’ cresciuto di 302 punti base. Scende il contributo dell’AMERICA, che registra una flessione del 9,1% in USD.
L’EBIT e’ stato pari a 35,4 milioni di euro, in crescita del 10,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il RISULTATO NETTO ha raggiunto i 22,6 milioni di euro, in forte crescita rispetto ai 4,3 milioni di euro nello stesso periodo dello scorso anno.
L’INDEBITAMENTO FINANZIARIO NETTO, pari a 297,3 milioni di euro, risulta in crescita rispetto ai 275,4 milioni di euro al 31 dicembre 2013, a seguito delle acquisizioni portate a termine nel periodo e del pagamento dei dividendi, mentre e’ in miglioramento rispetto ai 313,2 milioni di euro al 30 giugno 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *